logo

Consigli per le vacanze all’Isola d’Elba!

l’Elba offre infinite sfumature di vacanza! Scegliamo bene la soluzione più adatta alle nostre esigenze!

1) Facciamoci aiutare da chi è del luogo come le strutture turistiche stesse o anche le agenzie viaggi locali che cooperano con loro. Consultiamo i siti ufficiali delle attività che ci sembrano più interessanti, mandiamo una mail di richiesta, telefoniamo direttamente chiedendo informazioni. Entrare in contatto diretto aiuta a stabilire un rapporto di fiducia. Trattare personalmente con chi è sul posto vi farà ottenere il miglior trattamento economico possibile e potrete scegliere insieme l’alloggio adeguato. Le strutture turistiche all’Elba sono quasi sempre di piccoli proprietari e non di catene alberghiere, non vi aspettate perciò che vi risponda un call center anonimo e spersonalizzato ma direttamente il proprietario o un suo collaboratore!

2) Le strutture turistiche pagano una commissione per le prenotazioni portate avanti con i colossi dell’intermediazione  turistica  tipo Expedia o Booking.  Perchè non trattare direttamente con i gestori dell’albergo? Probabilmente offriranno a voi come sconto al cliente,  la cifra che pagherebbero come commissione!

3) A volte è difficile scegliere tra la vacanza in appartamento e la vacanza in albergo, a prima vista sembra che il costo per la prima soluzione sia più basso ma teniamo presente che a questo bisogna aggiungere il costo dei pasti. Il tempo impiegato per fare la spesa, il carburante per raggiungere un negozio o supermercato, la difficoltà di trovare parcheggio, la difficoltà di conservare nello spazio limitato di un appartamento da vacanze la spesa fatta, il tempo per preparare i pasti, lavare i piatti, pulire la casa, lavare la biancheria anche questo ha un costo…teniamone conto nel valutare l’offerta.

4) Quando valutiamo l’offerta in albergo informiamoci su cosa è compreso nel costo: è antipatico scoprire che se si vuole  il lettino per il bimbo o  pasti per il bimbo  diversi da quelli proposti per gli adulti, un piatto non compreso  nel menù come una pasta in bianco o una fettina ai ferri, alimenti per diete particolari, oppure  il televisore, l’aria condizionata, il terrazzino, il servizio Wi-Fi per il collegamento Internet,  ci sarà da pagare degli extra!

5) Le spiagge dell’Elba sono le più varie, dalla spiaggetta deserta a cui si accede solo per barca o da scoscesi sentieri, alle spiagge in sassolini bianchi come quella delle Ghiaie a Portoferraio molto caratteristica,  spiagge in sabbia mista a sassolini neri come quella di Norsi,  scogliere bianche a picco sul mare come a Sant’Andrea,  spiagge in sabbia attrezzate con ombrelloni e custodite da bagnini.  Gli adulti potranno scegliere giorno per giorno dove fare il bagno. Chi ha bambini dovrebbe fare attenzione però che il mare non vada subito in profondità e non ci siano correnti pericolose, che ci siano bagnini di salvataggio a monitorare il tratto di costa,   che ci siano punti di ristoro e che ci siano servizi igienici di cui usufruire, che sia possibile ripararsi dal sole nelle ore più calde.

5) La Capitaneria di Porto controlla che i punti di salvataggio siano dotati dei presidi di Pronto Soccorso, che le imbarcazioni da diporto siano munite delle dotazioni obbligatorie a secondo della categoria del mezzo, che si indossino le cinture di salvataggio quando si va in canoa o in pedalò, che non si arrivi con i motori accesi fino a 100 metri dalle spiagge e 200 metri dalle scogliere, che ci siano le segnalazioni di legge per chi fa immersioni:  bandiera rossa con striscia trasversale bianca, che non si faccia pesca subacquea fino a 500 metri dalle spiagge, che non si navighi nelle acque protette come quelle dell’Isola di Montecristo o di Pianosa, che le imbarcazioni non portino a bordo un numero di persone superiore a quello previsto dalla lunghezza del mezzo . La Capitaneria di Porto incrocia continuamente nelle acque dell’Elba, è bene quindi stare molto attenti ai regolamenti per non rischiare multe.

6) E per ultimo una preghiera che mi sento di farvi come elbana: qualsiasi scelta di vacanza  facciate, non lasciate  rifiuti in giro per l’ambiente, nella nostra bella macchia mediterranea, sulle spiagge o in mare: l’Elba è di tutti ed è bella se la manteniamo pulita! Grazie!

Potrebbero anche interessarti:

https://turismo-elba.it/consigli-vacanze-elba-traghett.php

https://turismo-elba.it/lisola-delba-che-piace-una-pittrice-romana-ci-racconta.php

https://turismo-elba.it/vacanze-elba-spiaggia-villaggio-turistico.php

Condividi Questo articolo

Ultimi Commenti

February 25, 2022 at 1:19 pm
test
August 31, 2021 at 10:20 am
Dopo una nuotata questa mattina e' arrivata la pioggia e ho trovato su internet questo piccolo paese immerso nei castagneti ...questo pomeriggio saliremo a visitarlo e a farci una camminata…
September 5, 2020 at 11:19 am
Buongiorno, fra qualche mese sarò in pensione e sto pensando seriamente di potermi trasferirmi all'Elba, mia moglie ed io. Presumo che il costo della vita sia un ..."pochino" sopra la…
August 20, 2017 at 6:49 am
Conosco bene l'Elba e confermo che le spiagge menzionate nell'articolo sono particolarmente adatte a chi è avanti negli anni. Aggiungo che la spiaggia di Naregno è dotata di una rilassante…
May 21, 2017 at 9:32 am
Salve io scrivo dalla Svizzera volevo chiederle se con un entrata mensile di 1100-1200 euro sono sufficienti per vivere in modo semplice? Non cerco il lusso ma solo un po…

Turismo all'Isola d'Elba

Ragione Sociale: Naregno srl – Sede Legale: Spiaggia di Naregno – 57031 – Isola d’Elba (LI), Italia
N. Iscr. Reg. Imprese: 00630930493 di Livorno – P.IVA e CF: 00630930493
REA: LI 65029 – Capitale Sociale i.v.: € 255.646,17 – PEC: naregnosnc@livornopec.it

Privacy Policy Cookie Policy

LE ACACIE **** Hotel & Residence

Spiaggia di Naregno
57031 Capoliveri (LI)
ISOLA D’ELBA (Italy)