Home Page » Cosa vedere

Biodiversità all’Isola d’Elba: il giardino diffuso degli ecoalberghi elbani!

logo legambiente

CAPOLIVERI 12 Aprile 2015


La biodiversità si rivela sempre di più essere un jolly fondamentale nella difesa dell'ambiente. Questo è chiaro soprattutto osservando i piccoli ecosistemi rappresentati dalle isole. L'evoluzione aveva creato fino a pochi anni fa un habitat configurato sulle peculiarità del territorio. Tutto questo è stato stravolto negli ultimi anni: specie estranee della fauna e della flora sono state importate  senza tener conto della catena alimentare e della presenza o meno di specie antagoniste.

Vediamo il proliferare incontrollabile dei cinghiali e dei mufloni, vediamo che alcune piante importate per fini ornamentali non sopravvivono, vediamo anche che gli antichi alberi da frutto, selezionati dalla Natura sulle caratteristiche  dell'isola, sono stati abbandonati e rischiano l'estinzione. I loro frutti non rispondono ai canoni odierni! Non sono tutti uguali come forma, non hanno quel bell'aspetto "artificiale" tipico della plastica, non sono ricoperti di cere e lucidati ad arte! In compenso non richiedono l'uso smodato di sostanze chimiche e non hanno bisogno di serre,  di gas per farli maturare, di viaggi in aereo lunghissimi,  o frigoriferi per la conservazione...si mangiano quando la loro stagionalità li porta a maturazione!

Torniamo alle nostre coltivazioni tipiche!

L'Orto dei Semplici situato a Rio Elba si propone di schedare, censire, coltivare e tutelare le specie peculiari dell'Isola, andiamolo a visitare! Troveremo anche le piante e gli arbusti tipici della nostra macchia mediterranea!

http://www.infoelba.it/isola-d-elba/territorio-storia/luoghi-da-visitare/musei/orto-dei-semplici/ortosemplici

 

Ecco che lAssociazione Albergatori elbani  con il sostegno di Legambiente Turismo e del Parco Nazionale Arcipelago Toscano ,  ha pensato di motivare i 22 ecoalberghi dell'isola: ognuno di loro deve adottare un frutto antico, trovare il luogo adatto dove piantumarlo, seguirlo nella crescita e nella fruttificazione, fotografarlo, mostrarlo ai a chiunque voglia osservarlo! Un giardino diffuso fruibile da tutti noi...Come il bambino di famiglia verrà seguito, mostrato con orgoglio agli amici e seguito nella vita futura!

A Le  Acacie è stata affidata la Pesca Gialla! Vediamo il momento della piantumazione curata dal nostro giardiniere di fiducia Federico Soriani:

pesca gialla

A distanza di un mese la pianta sta bene e ha messo tanti fiori rosa!pesca gialla1

E noi l'abbiamo affidata alla professionalità di Federico Soriani federicogiardiniere

e alla sensibilità ecologica  di Enrica Cicognani che la seguirà con l'occhio della mamma;-)))

Chissà se il prossimo anno mangeremo le prime pesche gialle della tradizione?

pesca gialla2

 

Volete approfondire e conoscere meglio gli ecoalberghi? http://www.turismo-elba.it/isola-delba-turismo-sostenibile.php

 
Condividi questo articolo:

2 risposte a Biodiversità all’Isola d’Elba: il giardino diffuso degli ecoalberghi elbani!

rosalia Pucci scrive:

Bellissima iniziativa! La sensibilità nei confronti dell’ambiente è un indice di grande civiltà. Complimenti

    turismo scrive:

    Felice che sia piaciuta questa iniziativa ad una blogger elbana che stimo molto! Il blog http://scriverelavita.altervista.org/ è un vero laboratorio di scrittura creativa: spazia dalla poesia alla prosa ai consigli di lettura ad articoli di didattica letteraria! Ospita contributi di discussione e spunti di riflessione che deliziano gli amanti della bella scrittura e della lingua italiana…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*