Home Page » Amici dell'Isola d'Elba, Cosa fare

Traghetti per l’Elba: Moby, Toremar, Blu Navy

bluenavy

Le Compagnie navali che assicurano i trasporti da e per l'Elba sono per il momento tre: Moby Lines, Toremar, Blu Navy.



La società Moby Lines assicura i collegamenti per il continente tutto l'anno.  Nei periodi di alta stagione organizza corse supplementari anche notturne, riuscendo in questo modo a trasportare tutti i viaggiatori che hanno bisogno del passaggio marittimo anche nei giorni di punta come durante il ferragosto.



Questa società applica  una politica tariffaria molto flessibile come succede per le compagnie aeree, cosa che, viene fatto notare da qualcuno, ha portato ad un aumento dei prezzi per i biglietti marittimi nei periodi ed orari in cui vi è una maggiore richiesta del servizio.



La società Toremar, compagnia pubblica, è in liquidazione come tutta la Tirrenia, e sarà privatizzata entro l'anno in corso. Ci sono varie cordate per l'acquisto, ad una di queste partecipano anche degli imprenditori elbani a cui naturalmente stanno a cuore i trasporti per l'isola.



La società Blu Navy ha iniziato lo scorso giugno il servizio per l'Elba, l'anno scorso con una sola nave, la Primerose e quindi con poche corse. Quest'anno è entrata in servizio una nuova nave al posto della precedente, la Acheos, più snella e adatta ad una piccola tratta come la nostra.



Questa nuova Compagnia di navigazione ha avuto l'appoggio anche economico della Associazione Albergatori Elbani a cui premeva calmierare i prezzi per i passaggi marittimi, così importanti per l'economia dell'isola.



La Blu Navy quindi riserva dei posti a tariffa scontata, prenotabili tramite le strutture legate all'Associazione: in alcuni giorni ed orari riusciamo a fare biglietti per l'auto e due persone, andata e ritorno, anche per soli euro 70,00.



Potrete quindi approfittare delle condizioni particolari stipulate per arrivare all’Isola d’Elba tramite il nostro hotel a Capoliveri.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci!




Condividi questo articolo:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*