Home Page » Arte Elbana, Poesie

Poesia del Navigante

IlRitornoDiUlisse-02

Oggi è la Giornata Internazionale della Poesia. Vorrei dedicarne una, scritta  dalla mia amica poetessa misteriosa,  a tutti i naviganti che solcano i mari, sia reali che metaforici, moderni Ulisse alla ricerca di coscienza e  conoscenza.



LA PARTENZA DEL MARINAIO



Tese le vele d’oro

libere a volteggiar nel vento,

volta la prua al levante,

lascia i sicuri ormeggi

e salpa il bastimento.

Dal ponte il marinaio

saluta e irride all’avventura,

ma infondo al cuore

prega sommesso di tornare.



Frange la chiglia

l’onda spumeggiante,

irrompe, spacca e si frantuma,

rinasce ancora e ancora muore.

Gridano i gabbiani

e volano nel vento

sull’aperto mare.

Tutto è un subbuglio

di voci e di emozioni.



L’odore di salsedine

si spande in ogni dove,

si mescola al sudore

e alle lacrime del cuore.

E come una speranza

l’alba più radiosa

all’orizzonte appare:

rosato è il cielo,

azzurro il mare…



Felice il marinaio

s’appresta a navigare.

Sbiadiscono le rive,

impallidiscono le case,

tutto si confonde

e resta solo mare,

mare, mare

Respira l’infinito,

l’immenso blu del mare.



By Chirsia

Condividi questo articolo:

5 risposte a Poesia del Navigante

rosalia Pucci scrive:

Molto bella questa poesia! Complimenti
all’autrice

    turismo scrive:

    Ciao Rosalia! Mi fa piacere che ti piaccia la poesia della poetessa Chirsia! Come hai visto questo settore del blog è il più ridotto: la poesia richiede una sensibilità particolare…Se vorrai contribuire mi farà molto piacere ospitare il tuo contributo di poesia, di narrativa oppure più semplicemente un articolo sull’Isola d’Elba:-)))

rosalia Pucci scrive:

Volentieri, mi metterò a lavoro.
L’isola d’Elba, con i suoi tramonti mozzafiato, sarà la mia musa ispiratrice.
A presto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*