Home Page » Cosa fare

Isola d’Elba: turismo sostenibile!



Alberghi ecolabel: una realizzazione firmata Legambiente, l'associazione ambientalista più diffusa in Italia! L'etichetta ecologica (ecolabel), creata nel 1997, è destinata agli alberghi:  "Consigliato per l'impegno in difesa dell'ambiente".

Le aziende  ricettive che rispettano un decalogo di adempimenti per l'ecosostenibilità e il turismo eco sostenibile si possono fregiare del marchio!

Per essere selezionati è’ necessario prestare maggiore attenzione  all'ambiente,  all'alimentazione,  comunicare  agli ospiti  le buone pratiche quotidiane da seguire, utilizzare i  contenitori per la raccolta differenziata, affiggere la  locandina di Legambiente Turismo, porre  avvisi  nei bagni per ridurre il lavaggio inutile degli asciugamani,   segnalare  la disponibilità di prodotti biologici a colazione o nel menu!

L'obiettivo generale della proposta di Legambiente Turismo è quello di alleggerire e/o contenere il carico sul territorio riducendo l'impatto ambientale sul turismo; favorire vacanze più consapevoli e ricche di qualità e comfort; coinvolgere gli operatori locali e i turisti in una scelta duratura e consapevole e favorire il turismo etico.


Questi sono gli adempimenti da rispettare:

1) valorizzare la qualità , cogliendo la specificità del settore turistico e la sua articolazione in strutture piccole e qualificate che sono una ricchezza apprezzata sempre più dalla clientela;

2) estendere l'uso razionale delle risorse naturali; sostenere la mobilità collettiva e leggera; la sicurezza degli alimenti, ma puntare anche sulle specificità del territorio (che spesso sono il motivo del viaggio), ed i prodotti tipici, i beni artistici, culturali e ambientali del luogo;

3) valorizzare la diversità delle situazioni per evitare scelte troppo centralizzate e l'eccessiva omogeneizzazione dei contenuti;

4) coinvolgere attivamente i soggetti partecipanti nel definire metodi, procedure, criteri e misure (azione necessaria per conseguire un miglioramento reale della qualità ambientale del settore turistico).

Le aziende turistiche  aderenti s'impegnano a scegliere ed offrire ai propri ospiti  prodotti freschi di stagione e provenienti da agricoltura biologica e a valorizzare il territorio, facendone conoscere i prodotti tipici, dando informazioni sul patrimonio naturale e storico e culturale del luogo e sui mezzi di trasporto da usare durante il soggiorno.


E’ necessario anche  partecipare alla vita della comunità e migliorare la vivibilità generale  e la qualità dei servizi:  ottenere un assetto urbano più ordinato, la pulizia della città , la raccolta efficiente ed il riciclaggio dei rifiuti, sistemi tariffari dei servizi che riconoscano il contributo degli operatori, la costruzione di piste ciclabili, un trasporto pubblico più efficiente.

E l'ospite? Anche l'ospite può fare la sua parte, applicando le buone pratiche che si seguono anche a casa: differenziare i rifiuti prodotti mettendo pile, giornali negli appositi contenitori, evitare sprechi di acqua e di energia, utilizzare per quanto possibile mezzi a basso impatto - come le biciclette - per non aumentare il traffico locale, ridurre il rumore, ricercare cibi freschi, di stagione e biologici e gustare i piatti tradizionali del luogo.


Cercate tra le offerte prenota prima all'Elba per assicurarvi già la bellezza della prossima vacanza a Capoliveri, così da toccare con mano tali buone pratiche, per trascorrere una vacanza  divertente, sostenibile e rispettosa dell'ambiente!
Condividi questo articolo:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*